Seguici su

Hi, what are you looking for?

Total Football Italia

Spazio Mister

L’indice di pericolosità: la prestazione oggettiva

L’importanza dell’IPO nell’analisi dell’andamento delle prestazioni di una squadra

“Il giocatore che gioca meglio in un torneo non arriva mai primo, arriva secondo e finisce dietro al giocatore con più fortuna.”

Questa è una frase del grande campione di scacchi di inizi ‘900 Savielly Tartakower. Niente paura, questo articolo non parla di scacchi, bensì di calcio. Ciò che mi affascina di questo aforisma è l’importanza attribuita da un pluricampione come Tartakower alla fortuna rispetto che alla prestazione.

Quante volte ci è capitato di guardare una partita, che fosse di Serie A o della società in cui alleniamo poco importa, e di commentare: “Risultato ingiusto” o “Vittoria fortunata”? Ebbene sì, è innegabile che spessissimo la valutazione della partita di una squadra nasca dal rapporto tra risultato e prestazione, o come negli esempi citati, dal risultato descritto in relazione alla prestazione.

Appurato che il “fattore fortuna” esiste, può essere determinante e non è un dato quantificabile, esso rischia di essere fuorviante al fine di descrivere in termini oggettivi la prestazione di una squadra. Allora come può essere eliminato dall’equazione? Semplicemente non prendendo in considerazione il risultato.

Questa è la risposta data da Maurizio Viscidi, Antonio Gagliardi e Marco Scarpa, che insieme a SICS hanno sviluppato l’idea di Indice di pericolosità, o IPO (Indice di Pericolosità Offensiva). Ciò che ci si propone con l’IPO è di oggettivare la pericolosità offensiva di una squadra, ovvero quantificare quanto una squadra ha prodotto in termini offensivi sul campo.

Questo, in breve, è reso possibile grazie all’individuazione di 9 eventi di gioco e l’attribuzione ad ognuno di essi di un peso ponderale relativo alla pericolosità (calcolato statisticamente). L’IPO è dato dalla somma degli eventi di gioco di una partita moltiplicata per i relativi coefficienti.

Gli eventi di gioco evidenziati sono:

1. Palla gol/rigore

2. Azione promettente

3. Tiro da dentro l’area

4. Tiro da fuori area

5. Cross con colpo di testa

6. Cross/traversone senza conclusione

7. Punizione centrale

8. Punizione laterale

9. Corner

Ciò che salta subito all’occhio è che non esiste un evento di gioco relativo al gol segnato. Ma questo fa parte della premessa da cui nasce questo calcolo: giudicare una prestazione al di là del risultato. L’azione del gol segnato andrà considerata semplicemente come un evento di gioco.

L’utilità di un simile calcolo nel singolo match risulta subito evidente. Infatti l’oggettivazione statistica della produzione in fase offensiva restituisce un quadro molto più chiaro e completo della partita rispetto al risultato o a singolo dato statistico (come ad esempio il dato relativo al possesso palla o ai tiri in porta).

Ma l’Indice di pericolosità può essere un dato estremamente interessante anche, e forse soprattutto, nel medio-lungo periodo. Una squadra che dopo un certo numero di prestazioni ha un IPO molto alto ma una bassa posizione in classifica, possiamo presumere che vedrà presto la sua posizione sollevarsi. Al contrario una squadra che alla fine del girone di andata si trova in testa alla classifica ma ha un IPO basso, probabilmente farà fatica a conservare il primato.

Allo stesso modo può essere un dato estremamente utile anche per un allenatore e il suo staff tecnico. Ad esempio, se la squadra che alleno nelle ultime 5 gare ha totalizzato 3 sconfitte, 1 pareggio e 1 vittoria, ma per 4 volte ha avuto un IPO superiore agli avversari, saprò che il problema da ricercare non è di certo nella produzione di gioco offensivo. Magari sposterò il mio focus sulla fase difensiva o sulla capacità di finalizzazione.

Gianluca Raspatelli

Può interessarti anche: “Ampiezza per la profondità: l’identikit”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero piacerti anche questi articoli

L'analisi

Per tutti gli amanti del calcio, ed in particolare del calcio inglese come me, 26 Dicembre significa Boxing Day, ovvero una giornata intera di...

Spazio Mister

Come porsi degli obiettivi può migliorare le nostre performance

Mission

Gli obiettivi della nuova piattaforma creata dal team di Total Football.

Intervista

Simone Vargiolu ci racconta cosa significa fare il preparatore dei portieri in un settore giovanile dilettantistico